med_resVorrei parlarti dell’importanza di saper leggere il muco cervicale per identificare il periodo fertile.⁠⁠
E’ anche super utile per valutare la salute mestruale: valutare la qualità di questo muco, il numero di giorni nel quale compare, in che fase, e la quantità, permette di valutare: i livelli di estrogeni, la funzione ovarica, la funzione cervicale.⁠

Permette alla donna di conoscersi profondamente, (ri)prendere fiducia nel proprio corpo, e alla coppia di avere le redini della propria ricerca di gravidanza.

 

Quando si ovula?med_res (1)

Si ovula solo il 10% delle volte il 14° giorno del ciclo.⁠ ⁠ Ma manuali di fisiologia e app varie di lettura del ciclo mestruale continuano a indicare questo ipotetico giorno per l’ovulazione.⁠ ⁠

Le donne in ricerca di gravidanza, quindi, cercano di capire la loro ovulazione usando altre tecniche: principalmente
stick di ovulazione, monitoraggi follicolari e/o temperatura basale. Ma questi non sono i modi più accurati né più semplici per farlo:⁠
⁠ – gli stick urinari sono affidabili solo al 30%⁠
⁠ – la temperatura basale indica quando l’ovulazione è già avvenuta. E’ quindi molto utile per valutare la qualità della fase progestinica, non la fase fertile⁠ ⁠
– i monitoraggi follicolari sono logisticamente complicati e super medicalizzati, in quanto li fa il ginecologo. E non ne basta uno: per esserne certi bisogna farne minimo 2, a volte anche di più nello stesso ciclo.⁠ ⁠

In realtà, lo strumento più facile e accurato è la lettura del muco cervicale. Tutte le donne possono imparare a leggere l’andamento del proprio muco cervicale e capire cosa indica riguardo alla loro fertilità.⁠ ⁠ E sarebbe proprio utile che i professionisti che le consigliano e accompagnano lo abbiano studiato accuratamente, nelle sue varie sfaccettature per poter aiutare nelle coppie nelle diverse situazioni che incontrano sul percorso di fertilità.⁠ ⁠

 

La relazione tra spermatozoi e muco cervicale

Senza muco, gli spermatozoi sono spacciati: sopravvivono pochi decine di minuti in vagina, e non avranno mai
l’opportunità di entrare nell’utero.⁠⁠
med_resGrazie al muco vengono fatti entrare nel collo dell’utero, coccolati, nutriti, potenziati.⁠ Ma anche selezionati: perché sono cosi numerosi e non tutti hanno delle forme perfette: la struttura microscopica del muco permette quindi di far risalire gli spermatozoi normali, che proseguiranno il loro lungo viaggio per incontrare l’ovulo, e di bloccare gli altri.⁠⁠
Possiamo dire che il muco è un vero e proprio elisir di vita, simbolo della collaborazione tra maschile e femminile, e della protezione del grembo.⁠

 

⁠L’importanza degli estrogeni

med_res (1)Non possiamo dimenticarci degli estrogeni, questi nostri ormoni così preziosi, che indicano al nostro collo dell’utero di produrre un muco più filante e trasparente, a volte anche completamente liquido.⁠

⁠Più l’ovulazione si avvicina, maggiore è la quantità di estrogeni in circolo.⁠ La lettura del muco cervicale ci può aiutare a valutare la fluttuazione dei livelli di estrogeni per capire:
⁠- se indicano una buona preparazione ovarica⁠⁠
– se la qualità dell’ovulazione è sufficiente⁠⁠
– e tanto altro…⁠

 

Come migliorare la qualità del muco cervicale?

Con varie tecniche naturali:⁠
⁠- la più semplice è bere tanta acqua: il muco è composto principalmente d’acqua, quindi serve!⁠⁠
– anche l’alimentazione aiuta⁠
– i massaggi addominali maya⁠
– e soprattutto i VAPORI VAGINALI⁠⁠
med_res (2)I risultati sulla qualità del muco grazie a questi vapori intimi (esterni, come un bidet di vapore) sono visibili già dal primo ciclo, e spesso sono impressionanti!⁠
⁠Vanno a sostenere la circolazione all’interno del bacino e dei suoi organi, e in qualche modo (non ancora spiegato in modo approfondito dalla scienza) aiutano il collo dell’utero a produrre un muco più fluido e in maggiori quantità.⁠
⁠Se sei in ricerca di gravidanza, vanno prese alcune precauzioni (momento del ciclo nel quale fare i vapori, piante da usare, e valutazione più ampia per includere i vapori in un percorso di fertilità naturale) e quindi è utile essere seguita da un professionista formato per accompagnarti con l’uso dei vapori.⁠

 

⁠Cosa influenza la produzione di muco cervicale? 

Sono due i fattori principali:med_res (6)
– l’attività delle ovaie e la quantità degli ormoni del ciclo mestruale che producono: gli estrogeni e il progesterone. Più le ovaie riescono a funzionare bene, più l’andamento del muco sarà ottimale.⁠⁠
– la cervice uterina e il funzionamento delle sue cripte: le donne che hanno qualche problematica vaginale o cervicale, e/o che hanno subito una conizzazione, potrebbero vedere delle variazioni nella produzione del muco.⁠

Cosa si può fare per sostenere sia le ovaie che la cervice nel loro funzionamento?⁠
– con le tecniche naturale indicate poco sopra
– e puoi prenderti cura del tuo bacino. Ricevi gratuitamente la Guida dell’utero felice, con tante info per prenderti cura del tuo benessere intimo e della tua fertilità.⁠

 

⁠Senza muco cervicale è molto difficile concepire.⁠

Questo è un dato di fatto, di cui molte donne ed operatori non si rendono conto.⁠⁠

med_res (2)Ed è un problema, anche perché i farmaci come il clomid, che vengono dati a molte donne in ricerca di gravidanza, asciugano il muco cervicale, rendendo più difficile, di fatto, l’ingresso degli spermatozoi nell’utero.⁠⁠
Purtroppo, molte coppie vengono indirizzate alla PMA (procreazione medicalmente assistita) senza che sia stato valutato l’andamento del muco cervicale e un paio di altre cose molto importanti.⁠⁠
Per molte di queste coppie, la possibilità di fare una valutazione olistica della propria fertilità, e di ricevere un sostegno naturale, sarebbe una valida alternativa alle tecniche extra-corporee invasive, che hanno un effetto troppo spesso devastante sul corpo della donna e sulla vita della coppia, e delle percentuali relativamente basse di successo.⁠⁠
Informare le coppie è fondamentale perché possano scegliere, con consapevolezza, quale strada preferiscono percorrere, e quale sia la più adatta rispetto alla loro storia personale.⁠

 

Non vedo nessun muco, vuol dire che non riuscirò ad avere figli?med_res (3)

Regolarmente in consulenza, dopo aver visto insieme l’importanza del muco cervicale, le donne si spaventano dicendomi di non vederlo!⁠
Se sei in ricerca di gravidanza e non hai mai notato il tuo muco cervicale, può voler dire 2 cose:⁠⁠
– che non ti è mai stato insegnato ad osservarlo: la metà delle donne, con le giuste indicazioni da parte della consulente in fertilità, comincia a notare i segnali del muco e i suoi cambiamenti e a poterli registrare.⁠⁠
– oppure che effettivamente non c’è ed è un problema; sarebbe utile indagare sia il perché e come sostenerne la produzione nel tuo caso specifico.⁠⁠
Durante un percorso di sostegno naturale della fertilità spesso la quantità e la qualità del muco migliorano, rendendone più facile l’osservazione, e dando la sicurezza alla coppia che la loro fertilità sta aumentando.⁠

 

Come fare per saperne di più?

Puoi approfondire con il corso Fertility Awareness che inizia il 25 gennaio 2021, riservato agli operatori.

Se sei interessata/o a un percorso di sostegno naturale della fertilità, puoi scrivermi a info@lamandorla.eu,⁠ ricevo a Genova in studio in via Fieschi 2/20

⁠Augurandoti un utero felice (ma anche delle ovaie e una cervice felicissime!)⁠
Cecilia⁠

 

Credito delle immagini, in ordine:

@fertilitycharting
@student_midwife_studygram
@lennartnilssonphotography⁠
@gassiratanaba
@thepressedposy⁠

Condividi

Altri articoli che potrebbero interessarti :

thumbnail_20201001_092538

In pochi sanno leggere la TB

20200101_173757

Infertilità: eliminare questa parola

IMG-20200406-WA0009

L’ingrediente n°1 della fertilità

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *